Cinema

[Cinema][bsummary]

Televisione

[Televisione][bsummary]

Colazione da Tiffany, al cinema per un giorno

Fonte: Youtube
Era il 5 ottobre 1961 quando Colazione da Tiffany venne presentato a New York (in Italia sarebbe arrivato soltanto due mesi dopo, il 20 dicembre). A 50 anni dall’uscita del capolavoro di Blake Edwards che consacrò l’indimenticabile Audrey Hepburn, la pellicola torna in sala solo per un giorno (9 novembre), nella sua versione restaurata in digitale 4K da Nexo Digital. Dopo la speciale anteprima al Festival Internazionale del Film di Roma, il grande pubblico potrà ritrovare sul grande schermo per un’intera giornata tutta l’eleganza e lo stile della Hepurn. Grazie alle nuove tecnologie digitali, anche le generazioni più giovani avranno l’occasione di riscoprire in una veste inedita un capolavoro del cinema mondiale, un film che ha segnato la storia non solo della settima arte ma anche del costume.


Quando Audrey Hepburn incontrò Holly Golightly ebbe inizio il mito di un film il cui successo è andato ben oltre i due oscar conquistati (canzone, Moon River e colonna sonora, di Henry Mancini). Ancora oggi quella ragazza anticonformista, che vive da sola con un gatto senza nome, fa la escort, ed è terrorizzata di innamorarsi perché l’amore per lei significa chiudersi in una gabbia, non smette di incantare il pubblico. E’ la magia di un cinema senza tempo, la bellezza e la bravura di un’attrice diventata per le donne icona di stile e di eleganza, e l’incanto di una colonna sonora che fa sognare.

Perché è vero, lo charme e la grazia di Audrey Hepburn fanno risplendere Colazione da Tiffany agli occhi di chi lo guarda, perché quella scena di Holly che cammina per la Quinta Avenue fasciata in quel little black dress di Givenchy specchiandosi sognante nelle vetrine di Tiffany, è una scena che resterà per sempre nella storia del cinema. Ma è anche vero che ogni grande film passa obbligatoriamente per una grande canzone, e l’immortale Moon River è la chiave magica che puntella l’atmosfera romantica di questa meravigliosa storia d’amore fra due anime diverse, perse nelle proprie “paturnie” e ansiose di indipendenza, incapaci di capire che la vera libertà è il coraggio di amare e farsi amare semplicemente per come si è.



Posta Un Commento
  • Blogger Commenta usando Blogger
  • Facebook Commenta usando Facebook
  • Disqus Commenta usando Disqus

Nessun commento :


eventi

[Eventi][bsummary]

personaggi

[Personaggi][threecolumns]

interviste

[Recensioni][bsummary]

recensioni

[Recensioni][twocolumns]