Cinema

[Cinema][bsummary]

Televisione

[Televisione][bsummary]

Gabriele Muccino svela Playing the Field


Intervistato da La Repubblica, l’ormai sempre più “americano” Gabriele Muccino ha svelato alcuni dettagli sulla trama del suo prossimo film Playing the Field, terzo progetto che lo vede impegnato negli Stati Uniti dopo La ricerca della felicità e Sette anime. Le riprese sono iniziate lunedì scorso a Shreveport, una città al nord della Louisiana e andranno avanti sino alla fine di maggio.


Dopo tanti film drammatici, anche personali, per Muccino è arrivato il momento di cambiare registro riscoprendo i toni della commedia e della leggerezza di cui “in questo momento, tutti abbiamo bisogno come del pane dopo la guerra”. “Playing the field è una commedia, sia pure con elementi personali, che possono toccare altre corde. Tutto è partito da Gerard Butler, ha trovato una schiera di produttori che hanno creduto nel film e ho scelto di salire su questo treno, mi sembra il più giusto a questo punto della mia vita”.

Come già riportato qualche mese fa, protagonista della pellicola sarà l’attore scozzese Gerard Butler (qui nel doppio ruolo di attore-produttore) che potrà finalmente prendersi una rivincita su chi critica il suo accento americano. L’attore sarà infatti un ex calciatore scozzese George Dryer con un passato di successo, denaro e belle donne ma che a fine carriera si ritrova a giocare in una modesta squadra della provincia americana. Dopo aver sprecato la sua vita, divorziato dalla moglie e abbandonato il figlioletto, ritorna senza arte né parte dalla sua famiglia cercando di recuperare il tempo perduto allenando i bambini della scuola di suo figlio. In realtà, come spiega Muccino “il calcio è poco più di un pretesto per raccontare la comunità di questa cittadina al centro dell'America, dove regnano la noia e la chirurgia plastica”. I tentativi del protagonista di riconciliarsi con la sua famiglia e le sue buone intenzioni di mettere la testa a posto saranno complicate dalle donne locali, mogli e mamme annoiate, tradite e disperate che cercano nel nuovo sexy coach una compensazione alla loro frustrazione.

Tra le soccer moms troveremo Uma Thurman, moglie infelice di Dennis Quaid, un uomo ricco, potente, arrogante e infedele che allena una squadra avversaria al coach Butler. Jessica Biel sarà invece l’ex moglie del protagonista e mamma sullo schermo del piccolo attore Noah Lomax. Ed è notizia di ieri che altre due bellezze sono scese in campo per Muccino. Si tratta di Catherine Zeta-Jones nel ruolo di un’ex giornalista sportiva e produttrice televisiva che cercherà di aiutare il nostro a trovare un lavoro da cronista, e Judy Greer, un’altra aggiunta nella schiera di casalinghe disperate invaghite dell’ex calciatore. Un cast davvero stellare che come svela il regista romano “non è stato difficile mettere insieme, hanno tutti aderito alla prima lettura della sceneggiatura”. Una sceneggiatura che però poco prima di iniziare a girare ha subito alcune modifiche. Secondo una fonte vicina alla produzione infatti, Stuart Blumberg – sceneggiatore candidato all’Oscar per I ragazzi stanno bene - è stato chiamato a scrivere una nuova bozza della sceneggiatura originale di Robbie Fox.

Posta Un Commento
  • Blogger Commenta usando Blogger
  • Facebook Commenta usando Facebook
  • Disqus Commenta usando Disqus

Nessun commento :


eventi

[Eventi][bsummary]

personaggi

[Personaggi][threecolumns]

interviste

[Recensioni][bsummary]

recensioni

[Recensioni][twocolumns]