Cinema

[Cinema][bsummary]

Televisione

[Televisione][bsummary]

Film su Amanda Knox, dilaga la polemica

Il delitto di Meredith Kercher non smette di riservare colpi di scena, stavolta lontano dalle aule di tribunale dove è tuttora in corso il processo d’appello contro Raffaele Sollecito e ad Amanda Knox, i due imputati già condannati in primo grado (insieme all’ivoriano Rudy Guede) per l’omicidio della studentessa inglese barbaramente massacrata a Perugia il 1 novembre 2007. Da qualche giorno è stato infatti rilasciato in rete il trailer della pellicola liberamente ispirata a questo triste caso di cronaca.Amanda Knox: Murder On Trial in Italy - questo il titolo del film diretto da Robert Dornheim - è in buona sostanza un biopic sulla studentessa di Seattle accusata di aver ucciso la sua coinquilina.


La Knox (Hayden Panettiere) sarà ritratta prima, durante e dopo il tragico omicidio che ha cambiato per sempre la sua vita e quella del suo fidanzato Raffaele (interpretato sullo schermo da Paolo Romio). Il film dovrebbe essere trasmesso sull’emittente americana Lifetime il 21 febbraio, e il condizionale, mai come in questo caso è d’obbligo, viste le polemiche che l’imminente messa in onda sta suscitando. Sotto accusa le immagini scioccanti con cui viene ricostruito l’omicidio di Meredith.
“L’immaginazione dilaga su quanto è accaduto, ma assistere a tutto ciò è molto doloroso. Sono anche stupito che siano andati così oltre: mi era stato garantito che la sinossi del film si sarebbe fermata fino al momento dell’omicidio, ma mi pare evidente che questo video mostri l’omicidio”, ha dichiarato sconvolto John Kercher.

"Davvero non riesco a capire come si possa realizzare un film quando c'è ancora il processo d'appello", ha replicato la signora Arline, "Non dà alla corte una possibilità equa e ci ripropone ancora una volta tutto questo, che è sempre molto duro. Ho dichiarato alcuni mesi fa che non capivo perchè era stato intitolato Amanda Knox, quando è mia figlia la vittima". Amanda verrebbe quindi rappresentata sia come carnefice che come vittima. Un punto di vista che certo non giova ad un processo giudiziario in pieno svolgimento. Da qui le minacce di azioni legali, se il film verrà affettivamente mandato in onda.
Posta Un Commento
  • Blogger Commenta usando Blogger
  • Facebook Commenta usando Facebook
  • Disqus Commenta usando Disqus

Nessun commento :


eventi

[Eventi][bsummary]

personaggi

[Personaggi][threecolumns]

interviste

[Recensioni][bsummary]

recensioni

[Recensioni][twocolumns]